Home » Internet, Ultime notizie, Zoom » Sophos: “Un quinto dello spam proviene dagli Usa”

Sophos: “Un quinto dello spam proviene dagli Usa”

SophosCirca un quinto dello spam globale proviene dagli Stati Uniti. Secondo l’ultimo rapporto stilato da Sophos, a partire dal secondo trimestre di quest’anno la quota di messaggi spazzatura che arriva dagli Stati Uniti è aumentata dal 15,22 al 18,6 per cento.


Al secondo posto l’India, da cui proviene il 7,6 per cento dello spam, e al terzo il Brasile con il 5,7 per cento. Seguono la Francia (5,4 per cento) e la Germania (3,4 per cento). L’Italia è al decimo posto con il 2,8 per cento di spam inviato.

Quasi tutto lo spam proviene da computer infetti da virus. “Lo spam non è solo un fastidio, ma rappresenta anche un pericolo perché viene utilizzato dai criminali informatici come strumento per le loro operazioni – ha dichiarato Graham Cluley, senior technology consultant di Sophos -. Non si dovrebbe mai aprire un messaggio di spam, neanche per curiosità. Se il computer diventa parte di una botnet, inizierà a diffondere malware e sarà in pericolo anche la sicurezza dei dati personali e bancari dell’ignaro utente il cui computer è infetto”.

Posted by on Ott 15 2010. Filed under Internet, Ultime notizie, Zoom. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

*

Commenti recenti

    Calendario

    agosto: 2018
    L M M G V S D
    « Feb    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031