Home » Internet, Ultime notizie, Zoom » Privacy, il Garante emana regole per il passaggio delle Google Cars

Privacy, il Garante emana regole per il passaggio delle Google Cars

Google CarLe Google Cars transitano per le città di tutto il mondo, fotografando e mappando le strade per tenere costantemente aggiornato il servizio Google Street View. In Italia potranno continuare a farlo, ma d’ora in poi dovranno avvisare i cittadini del loro passaggio. Lo ha stabilito l’Autorità garante della privacy con un provvedimento che chiede a Google di fornire dettagliate notizie sui percorsi effettuati dalle loro auto, dando modo ai cittadini di poter eventualmente sottrarsi alla “cattura” delle immagini e allontanarsi dai luoghi di ripresa.


L’Autorità italiana è la prima in Europa ad aver adottato un provvedimento di questo tipo, prevedendo anche sanzioni fino a 180mila euro per singola infrazione. “Le Google cars – sottolinea il Garante – dovranno essere facilmente individuabili, attraverso cartelli o adesivi ben visibili, che indichino in modo inequivocabile che si stanno acquisendo immagini fotografiche per il servizio Street View. Alla società californiana  è stato ordinato inoltre di pubblicare sul proprio sito web, tre giorni prima che inizino le riprese, le località visitate dalle vetture di Street View. Per le grandi città sarà necessario indicare i quartieri in cui circoleranno le vetture. Analogo avviso dovrà essere pubblicato da Google  sulle pagine di cronaca locale di almeno due quotidiani e diffuso per mezzo di un’emittente radiofonica locale per ogni regione visitata”.

A motivare la decisione del Garante, numerose segnalazioni pervenute da cittadini che si sono riconosciuti sulle fotografie pubblicate online. Il Garante ha ritenuto che al trattamento di dati effettuato da Google Street View si dovranno applicare  le norme del codice sulla privacy, in quanto tale servizio è effettuato con srumenti situati nel territorio italiano.

A Google è stato anche imposto di nominare un proprio rappresentante in Italia al quale i cittadini possano rivolgersi per la tutela dei loro diritti.

Posted by on ott 25 2010. Filed under Internet, Ultime notizie, Zoom. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

*

Commenti recenti

    Calendario

    ottobre: 2014
    L M M G V S D
    « feb    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031