Home » New Economy, Ultime notizie » Ibm: il futuro delle tecnologie è “mobile”

Ibm: il futuro delle tecnologie è “mobile”

Logo IbmEntro il 2015 il mobile computing ed il cloud computing emergeranno come le piattaforme più richieste per lo sviluppo delle applicazioni software e la distribuzione dei servizi It. Lo sostiene una indagine di Ibm developerWorks, basata sulle risposte fornite da 2.000 sviluppatori e spiacialisti It di 87 Paesi.


Il 55 per cento degli intervistati prevede che entro cinque anni lo sviluppo di applicazioni software per il settore mobile, ovvero per dispositivi come iPhone e Android, e anche per tablet PC come iPad e PlayBook, supererà lo sviluppo delle applicazioni per tutte le altre tradizionali piattaforme di calcolo.
Con il proliferare di questi dispositivi mobili, gli analisti prevedono nei prossimi tre anni un’enorme crescita delle vendite di applicazioni per questo settore,  con un’espansione stimata del relativo fatturato dai 6,2 miliardi di dollari previsti per il 2010 a quasi 30 miliardi di dollari entro il 2013.

Ibm, presentando i dati, ha anche annunciato  la sua prima applicazione “mobile” developerWorks per l’Apple iPhone, che permette agli sviluppatori di tutto il mondo l’accesso alla community di Ibm per lo sviluppo di software, con l’obiettivo di accrescere le proprie competenze ed i contatti con i colleghi utilizzando la piattaforma di social networking professionale My developerWorks, basata su IBM Lotus Connections.

Posted by on Ott 13 2010. Filed under New Economy, Ultime notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

*

Commenti recenti

    Calendario

    settembre: 2017
    L M M G V S D
    « Feb    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930